Turismo

immagine nel testo

Il Diplomato nel Turismo ha competenze specifiche nel comparto delle imprese del settore turistico e competenze generali nel campo dei macrofenomeni economici nazionali ed internazionali, della normativa civilistica e fiscale, dei sistemi aziendali, anche con riferimento alla previsione, organizzazione, conduzione e controllo della gestione, agli strumenti del marketing, ai prodotti/servizi turistici.

Interviene nella valorizzazione integrata e sostenibile del patrimonio culturale, artistico, artigianale, enogastronomico e tecnologico dell’impresa turistica inserita nel contesto internazionale.

A conclusione del percorso quinquennale, il diplomato nell’indirizzo “Turismo” raggiunge, pertanto, le seguenti competenze specifiche del settore

  • Riconoscere e interpretare
    1. Le tendenze dei mercati locali, nazionali, globali anche per coglierne le ripercussioni nel contesto turistico,
    2. i macrofenomeni socio-economici globali in termini generali e specifici dell’impresa turistica,
    3. i cambiamenti dei sistemi economici nella dimensione diacronica attraverso il confronto tra epoche e nella dimensione sincronica attraverso il confronto tra aree geografiche e culturali diverse.
  • Individuare e accedere alla normativa pubblicistica, civilistica, fiscale con particolare riferimento a quella del settore turistico.
  • Interpretare i sistemi aziendali nei loro modelli, processi di gestione e flussi informativi.
  • Riconoscere le peculiarità organizzative delle imprese turistiche e contribuire a cercare soluzioni funzionali alle diverse tipologie.
  • Gestire il sistema delle rilevazioni aziendali con l’ausilio di programmi di contabilità integrata specifici per le aziende del settore Turistico.
  • Analizzare l’immagine del territorio sia per riconoscere la specificità del suo patrimonio culturale sia per individuare strategie di sviluppo del turismo integrato e sostenibile.
  • Contribuire a realizzare piani di marketing con riferimento a specifiche tipologie di imprese o prodotti turistici.
  • Progettare, documentare e presentare servizi o prodotti turistici.
  • Individuare le caratteristiche del mercato del lavoro e collaborare alla gestione del personale dell’impresa turistica.
  • Utilizzare il sistema delle comunicazioni e delle relazioni delle imprese turistiche.

Che si traducono in competenze lavorative:

  • gestire servizi e/o prodotti turistici con particolare attenzione alla valorizzazione del patrimonio paesaggistico, artistico, culturale, artigianale, enogastronomico del territorio;
  • collaborare a definire con i soggetti pubblici e privati l’immagine turistica del territorio e i piani di qualificazione per lo sviluppo dell’offerta integrata;
  • utilizzare i sistemi informativi, disponibili a livello nazionale e internazionale, per proporre servizi turistici anche innovativi;
  • promuovere il turismo integrato avvalendosi delle tecniche di comunicazione multimediale;
  • intervenire nella gestione aziendale per gli aspetti organizzativi, amministrativi, contabili e commerciali. Linee guida ministeriali

Quadro orario

Discipline 1°anno 2°anno 3°anno 4° anno 5°anno
Italiano 4 4 4 4 4
Lingua inglese 3 3 3 3 3
Lingua straniera 2 3 3 3 3 3
Lingua straniera 3 3 3 3
Storia 2 2 2 2 2
Geografia 3 3
Geografia turistica 2 2 2
Matematica 4 4 3 3 3
Informatica 2 2
Scienze della Terra 2 2
Fisica 2
Chimica 2
Economia Aziendale 2 2
Discipline Turistiche e Aziendali 4 4 4
Diritto 2 2
Diritto e Legislazione Turistica 3 3 3
Arte e Territorio 2 2 2
Scienze Motorie 2 2 2 2 2
Religione cattolica o attività alternative 1 1 1 1 1
Totale complessivo ore settimanali 32 32 32 32 32